Associazione di Volontariato Oncologico

NonSiamoSoli onlus

C.F. 90071280086

Iscrizione al Registro Regionale

delle Organizzazioni di Volontariato

SN-IM-002-2009

   

Home
attivita'
carta dei servizi
convenzioni
info utili
viaggi
donazioni
storia
contatti
download
audio e video
link 

NonSiamoSoli onlus fa parte della Consulta delle Associazioni di Volontariato e Tutela del diritto di salute dell'ASL1 Imperiese

 

NonSiamoSoli onlus aderisce alla F.A.V.O. Federazione Italiana delle

Associazioni di Volontariato in Oncologia

 

 

Visita il nostro profilo su Facebook



ATTIVITA' SVOLTE NEL 2015




riportiamo da SanremoNews oggi 22/12/2015

Con l’approssimarsi delle festività natalizie, la Presidente e fondatrice dell'Associazione di Volontariato Oncologico NonSiamoSoli onlus, Tiziana Guatta, tiene a esprimere tutta la sua gratitudine e il suo orgoglio per ciò che lei, il Consiglio Direttivo e l'associazione tutta sono riuscite a realizzare anche in questo anno.
Un bilancio che apre il cuore. La sua, infatti, è una realtà costituita a Sanremo dal patto stretto da sette donne malate di cancro al seno, per fornirsi reciproco aiuto. Dall’anno della fondazione, nel 2007, ad oggi, molta la strada percorsa, fino all’affiliazione alla Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO) che raggruppa oltre 500 Associazioni di volontariato oncologico italiane grandi e piccole, 25.000 volontari e 700.000 iscritti.
Da qui anche la promozione del gruppo interregionale FAVO Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, nato ad Ovada il 18 settembre 2014, e che ha come scopo principale fare da interfaccia fra le Associazioni di Volontariato Oncologico e le Istituzioni delle tre Regioni. A tale scopo si auspica l'adesione della Regione Liguria alla Rete Oncologica di Piemonte e Valle d'Aosta già operativa.
“Il nostro intento - spiega la Guatta - è quello di essere un punto di riferimento per chi già sta affrontando le cure oncologiche, e per le donne che scoprono di avere il cancro al seno, perché il momento della scoperta è uno dei più delicati e difficili di tutto il percorso che la donna dovrà affrontare”.
Inoltre, questa condizione di malattia a volte grave va ad incidere su realtà socio economiche di grande fragilità e, sommandosi ad esse, porta ad un forte peggioramento delle condizioni di disagio sociale.
“Noi che quel momento l’abbiamo vissuto, ci offriamo per condividere quello stato d’animo che ben conosciamo, cercando di essere il miglior sostegno possibile attraverso l’ascolto, il dialogo, la condivisione e presentandoci come la prova concreta e vivente che dal cancro si può guarire per continuare a vivere in modo nuovo, dando un nuovo senso alla vita.
Nel nostro percorso abbiamo incontrato donne sole, senza familiari o conoscenti disponibili ad aiutarle ad affrontare le conseguenze delle terapie, e non in grado di permettersi un aiuto domestico o di semplice compagnia durante il corso della cura.
Abbiamo incontrato donne anziane, un po’ ai margini a causa della precarietà economica. Abbiamo incontrato donne con situazioni familiari problematiche, complesse, tanto da impedire loro persino di comunicare la propria malattia alla famiglia. Abbiamo incontrato donne che per la malattia del cancro hanno perso il lavoro, o che hanno dovuto fronteggiare anche un disagio di carattere economico o anche situazioni di mobbing”.
E' punto di orgoglio verificare che la quasi totalità delle donne operate di cancro al seno, associate a NonSiamoSoli ha avuto un esito positivo della malattia “e ci piace pensare che la nostra condivisione, anche in parte abbia contribuito al successo delle cure. Chi ha già iniziato la battaglia affrontando le cure, ci trova disponibili per l’accompagnamento nei diversi presidi sanitari, per terapie, esami, visite e accertamenti, e per l’espletamento di pratiche e commissioni che non riesce a compiere”.
La Onlus sanremese, unica realtà associativa in tutta la Liguria di volontariato oncologico con queste caratteristiche, è anche impegnata nell’opera di informazione che realizza organizzando convegni con specialisti sulle più varie tematiche, sia connesse alla malattia, che finalizzate a dare corrette informazioni per uno stile di vita più sano. Inoltre, vengono progettate Giornate di Educazione alla Prevenzione Oncologica aperte alle donne malate e non, per effettuare visita senologica mammografia ed ecografia.
La consapevolezza di ogni volontario è di impegnarsi per far superare le chiusure e diffondere una cultura dell’auto mutuo aiuto, portando nel sociale più informazione e chiarezza sul modo di operare del volontariato. Alcune situazioni richiedono una forma di aiuto che deve necessariamente coinvolgere i diversi volti del volontariato per cui nei casi di maggiore criticità, è stato necessario collaborare con altri organismi assistenziali. Alle associazioni di tutela e volontariato la legge riconosce anche diritto di partecipazione e collaborazione con l’Amministrazione sanitaria allo scopo di contribuire ad un costante miglioramento delle prestazioni sanitarie finalizzato al raggiungimento ed alla garanzia di una qualità dei servizi che sia quella giudicata soddisfacente dalla cittadinanza.
E’ auspicabile, pertanto, la creazione di un modello di cooperazione all’interno del volontariato stesso, che superi diffidenze e chiusure tra le Associazioni, valorizzando le diverse competenze, capacità e potenzialità di ognuna di esse. Quando fragilità socio economica e malattia si incontrano è necessario fornire a chi ne ha bisogno una assistenza “personalizzata”, che tenga conto delle reali criticità e risponda con un’azione immediata e sinergica dei diversi soggetti idonei a fornirla.
Occorre dunque VEDERE OLTRE, superare particolarismi e campanilismi per lavorare in collaborazione, scambiandosi reciprocamente le proprie conoscenze al fine di soddisfare i bisogni del malato, che soprattutto se in condizioni di fragilità economico sociale, rappresenta l’unico centro di interesse dell’attività socio sanitaria sia istituzionale che di volontariato.
“Inoltre ringraziamo Europa Donna per il lavoro che si è impegnata a fare per far sì che le strutture pubbliche, in adempimento all'indirizzo europeo del 2016, possano dotarsi di una rete di centri di senologia multidisciplinari: i Breast Unit”.
E a chiusura, Tiziana Guatta lancia l’apprezzabile sfida sociale: come pensate di coinvolgere i medici di medicina generale sul progetto Breast Unit e sullo screening sul territorio?
Un esempio che nasce da incomprensioni e differenze di vedute fra Medico Oncologo e Medico di Base potrebbe essere che l'Oncologo possa stampare copia del piano annuale di esami di controllo da eseguire per evitare che il medico di base neghi l'impegnativa (in alcuni casi è accaduto); quindi a questo punto anche se non previsto nella normativa attuale possa diventare una buona consuetudine soprattutto per chi è curato al di fuori della propria ASL.
Proprio in merito, il Parlamento Europeo, nelle disposizioni A5/059/2003-B6/0528/2006 in materia di Risoluzioni, “richiama tutti gli Stati Membri ad “assicurare, su tutto il territorio nazionale entro il 2016, la costituzione di centri multidisciplinari di senologia specializzati (Breast Unit) allo scopo di trattare specificatamente tale malattia per incrementare la sopravvivenza e la qualità della vita delle donne europee”. Silva Bos-Ufficio Stampa
silvabos-ufficiostampa.blogspot.it/2015/12/nonsiamosoli-onlus-fa-gli-auguri-di_62.html


riportiamo da SanremoNews oggi 28/11/2015

Sanremo: la Presidente dell'Associazione NonSiamoSoli Onlus, Tiziana Guatta, al convegno regionale “Tumore al seno & Breast Unit in Liguria”

Nella scaletta della giornata si snoderanno dapprima i focus sull’attuale situazione del tumore al seno sul territorio regionale, ovviamente relazionando sui servizi finora erogati in ambito di prevenzione, diagnosi precoce, terapia, follow-up.

Consapevole ed orgogliosa del prezioso lavoro svolto finora della sua Associazione sanremese, unica in Liguria ad occuparsi in prevalenza delle donne malate di cancro al seno, la Presidente dell’Associazione di Volontariato Oncologico NonSiamoSoli Onlus, Tiziana Guatta, proprio in queste ore è presente all’importante Convegno regionale “Tumore al seno & Breast Unit in Liguria”.

All’incontro sono presenti sia addetti ai lavori, perciò a medici e responsabili sanitari, sia la cittadinanza. Insieme, infatti, si sta facendo il punto sulla prossima scadenza europea del 2016 che impone ad ogni struttura pubblica italiana la dotazione di un Breast Unit, una rete di centri di senologia multidisciplinari atta a realizzare una visione “totale”, e quindi un migliore approccio al tumore al seno. Diversi saperi e applicazione così da ottenere il massimo dell’efficacia sia di cura che, prima ancora, in campo preventivo.

Nella scaletta della giornata si snoderanno dapprima i focus sull’attuale situazione del tumore al seno sul territorio regionale, ovviamente relazionando sui servizi finora erogati in ambito di prevenzione, diagnosi precoce, terapia, follow-up.

In seconda battuta verrà illustrata la finalità del Senonetwork un'aggregazione delle Unità di senologia italiane e delle Società coinvolte nella diagnosi e terapia del tumore al seno.

Il meeting si sta svolgendo al teatro della Gioventù di Genova ed è promosso dall'Assessorato alla Sanità della Regione Liguria, in collaborazione con Europa Donna, movimento d’opinione nato nel 1994 da Umberto Veronesi e che ad oggi è composto da ben 47 Paesi.



Tredicesima Giornata di Educazione alla Prevenzione Oncologica Senologica

Sabato 21 Novembre 2015 dalle ore 9,00 alle ore 14,00

presso lo studio Oggero - Zacchè in via Romana 40 a Bordighera


        Durante la giornata saranno presenti presso lo studio il Dott. Carlo Vecchio chirurgo senologo dell'IST di Genova ed il Dott. Mauro Dulbecco radiologo di Genova che presteranno la loro professionalità per effettuare la parte diagnostica consistente negli esami di ecografia mammaria e mammografia e visita senologica.
Il costo delle visite sarà sostenuto per intero dall'Associazione di Volontariato Oncologico NonSiamoSoli onlus grazie alle donazioni ed offerte ricevute
.




Alla volontà comune di saperne di più sulla salute, l’Associazione di Volontariato oncologico Nonsiamosoli Onlus risponde con un Tris D’assi, tre imperdibili incontri, organizzati in questo ottobre 2015, che scandaglieranno le sfere del benessere e delle nuove frontiere della salute. Il 3 ottobre si inizia con Rebirthing E Naturopatia.

L’evento, inserito nel programma Ottobre di Pace del Comune di Sanremo, sarà un percorso con la rebirther e insegnante shiatsu Annalisa Merola verso la conoscenza del Rebirthing, metodo efficace ed innovativo che favorisce e sviluppa la crescita della consapevolezza di se stessi, ristabilendo il giusto equilibrio tra corpo e mente. Si utilizzano principalmente due strumenti: la “respirazione circolare”, una respirazione cosciente e profonda, dove inspirazione ed espirazione si fondono in maniera armoniosa, priva di forzature ed una parte colloquiale. I benefici del Rebirthing permettono di sciogliere le tensioni, ampliare ed arricchire le facoltà mentali, imparare a gestire le emozioni in modo gratificante, rendere la comunicazione più efficace, oltreché sentirsi più vitali e presenti alla vita.

 E’ previsto un primo colloquio informativo gratuito Guidati, invece, dalla naturopata Cristina Gnoato, si entrerà nel mondo della Naturopatia per impararne le basi e comprendere cosa si intende per Benessere. Naturopatia è infatti un insieme di discipline olistiche che considerano l'Uomo non solo dal punto di vista fisico ma anche emotivo, mentale, energetico e spirituale. L'Uomo un tutt’uno con l'Universo. Si potranno perciò apprendere principali tecniche naturopatiche e capire come possono riequilibrare energeticamente la persona.

Tutti gli incontri si svolgeranno di sabato alle ore 15,30 presso l’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario di Villa Ormond, in Corso Cavallotti 113, a Sanremo. Il  mese di ottobre,  l'associazione lo dedica a progetti informativi relativamente alla salute, bene prezioso di  cui ogni singolo individuo deve occuparsi. Questo per sensibilizzare e rendere sempre più consapevoli le persone, dell'importanza della salute, attraverso la divulgazione di informazioni, sia a livello medico tradizionale che attraverso discipline alternative. Gli incontri sono gratuiti e aperti alla cittadinanza.

Silva Bos







Il Training Autogeno di Schultz

È una tecnica di rilassamento e concentrazione passiva universalmente conosciuta, ed è da molti anni oggetto di studi e ricerche.

Gli ambiti di applicazione sono molteplici, può migliorare le nostre capacità di controllo e curare I disturbi più comuni su base psicosomatica; può servire ad incrementare la concentrazione, il lavoro o le prestazioni sportive.

Inoltre, è molto utilizzato nella pratica clinica dove risulta particolarmente indicato per i seguenti disturbi:
  • Disturbi d’ansia
  • Disturbi da somatizzazione
  • Insonnia

In un’ottica preventiva e di promozione della salute, il T. A. costituisce uno strumento molto utile per perseguire i seguenti obiettivi:
  • Controllo e gestione dello stress
  • Controllo delle reazioni emotive eccessive
  • Autoinduzione di calma
  • Autodeterminazione
  • Introspezione
  • Rendimento sul lavoro
  • Profondo e rapido recupero delle energie
  • Riduzione della tensione psichica e muscolare
  • Cefalee
  • Disturbi della sfera sessuale ed emotiva
  • Riduzione della sensibilità al dolore

Il corso è aperto a tutti, avrà la durata di 8 lezioni a partire dal 29 Settembre.
Per le date successive e per altre informazioni chiedere conferma all'Associazione al 331.3966077









Sabato 30 Maggio 2015 dalle ore 9,00 alle ore 14,00

presso lo studio Zacchè in via Romana 40 a Bordighera

Abbiamo organizzato la dodicesima Giornata di Educazione alla Prevenzione Oncologica Senologica


La giornata di prevenzione è aperta a tutte le donne, specialmente sopra i 40 anni, soprattutto a quelle che non hanno mai effettuato tali controlli. Come afferma, infatti, la Dottoressa Lucia Del Mastro, illustre oncologa e ricercatrice di larga fama, sempre prima linea nella raccolta fondi a favore di AIRC-Associazione Italiana Ricerca sul Cancro di cui è membro e preziosa figura professionale dell'Istituto Scientifico Tumori di Genova, la percentuale media di donne che guarisce dal tumore della mammella in Europa è l’82 %, ma questa percentuale raggiunge l’86 % in Italia, superiore quindi a paesi come la Germania, l’Inghilterra, il Belgio. E il dato è in costante ascesa anche proprio grazie alla diagnosi precoce.








Roma 14 - 17 maggio 2015



Giovedì 14 maggio 2015
Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini”  – Sala degli atti Parlamentari*
Piazza della Minerva, 38 – Roma

10:00
Presentazione del VII Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici
Modera: C. Buonamici (TG5)
Apertura dei lavori - F. De Lorenzo (FAVO)
Introduzione - S. Paderni (Osservatorio)
Avere i nuovi farmaci oncologici al momento giusto. Dall'autorizzazione, alla commercializzazione, alla concreta disponibilità per i pazienti -  C. Collicelli (CENSIS),  F. De Lorenzo (FAVO), C. Pinto (AIOM) e M. De Cicco (Farmindustria)
Le reti oncologiche regionali per assicurare ai pazienti qualità, equità e continuità delle cure: è il momento di passare dalle parole ai fatti – O. Bertetto (Piemonte), W. Bergamaschi (Lombardia) e G. Amunni (Toscana), A. Federici (Min. Salute), C. Pinto (AIOM), A. Aglione (FAVO Lombardia)
Monitoraggio della chirurgia oncologica: voglia di qualità - A. Garofalo (SICO) e P. Varese (FAVO)
L’impegno dell'INPS per la semplificazione amministrativa e l'appropriatezza delle valutazioni medico legali - M. Piccioni  e O. De Lucia (INPS)
Intervengono: Sen. Emilia Grazia De Biasi (Presidente Commissione Igiene e Sanità Senato); Sen. Maurizio Sacconi (Presidente Commissione Lavoro Senato), l’On. Pier Paolo Vargiu (Presidente Commissione Affari Sociali Camera) e l’On. Vito De Filippo, Sottosegretario alla Salute

E' stata invitata:
l’On. Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute


Venerdì 15 maggio 2015
Centro Congresso Trevi – Sala Loyola – Piazza Pilotta, 4
15.30-18.00
Assemblea dei soci FAVO
Le iniziative e le attività delle associazioni federate


Sabato 16 maggio 2015
Centro Congresso Trevi – Sala Loyola – Piazza Pilotta, 4
10.00 – 11.30
Luci ed ombre del Patto per la Salute e dei LEA, anche  in relazione alla  modifica al titolo V della Costituzione
Modera: C. Fassari (Quotidiano Sanità)
Intervengono: S. Paderni (Osservatorio), E. Iannelli (FAVO)
La parola alle associazioni 11,30-13,00
Stato di attuazione della Direttiva sull'assistenza Transfrontaliera in Italia

Modera: V. Martinella (Sportello Cancro - Corriere.it)
Intervengono: M. Campagna (Pipino&Partners), F. Florindi (ECPC) e D. De Persis (FAVO)
La parola alle associazioni 13.00
Pausa pranzo


SESSIONI FORMATIVE:
15.00-16.30
Come scrivere un progetto
Intervengono: L. Del Campo e D. De Persis
16.30 – 17.30
Riabilitazione nel malato oncologico
Intervengono: M. Bongiovanni (Angolo), F. De Lorenzo (FAVO), P. Pugliese (SIPO), P. Varese (FAVO)

20.30
Festa in riva al Tevere sul barcone dell'ass. Marevivo

Lungo Tevere Arnaldo Da Brescia , 100 - Ponte Matteotti, Metro Flaminio
 
 
Domenica 17 maggio 2015
Centro Congresso Trevi – Sala Loyola – Piazza Pilotta, 4
Modera: S.Leccese (Mediaset)
10.00-11.00
Il nuovo ruolo del Parlamento e della Commissione EU su ricerca e assistenza ai malati di cancro
Intervengono: E. Gardini (parlamentare europea) e F. De Lorenzo (FAVO)
La parola alle associazioni
11.00 - 12.00
La medicina e le persone guarite dal cancro: nuovi bisogni e nuove risposte
Interviene: G. Numico (AIOM), E. Iannelli (FAVO)
La parola alle associazioni

 12.00 - 12.30
Consegna dei “Cedro d’oro”


Corso di Formazione per Volontari
di NonSiamoSoli Onlus



Che il welfare delle politiche statali poggi ormai le sue fondamenta soprattutto sulla forza umana del Terzo Settore è ormai cosa assodata.

Ed è proprio su questo entusiasmo e su questo impegno solidale che hanno preso il via le iscrizioni al ‘Corso di Formazione per Volontari oncologici’ di NonSiamoSoli Onlus, l’Associazione di Volontariato Oncologico nata a Sanremo nel 2007 dalla Presidentessa Tiziana Guatta, e che da allora ha già aiutato moltissime persone, sia in conoscenza e approfondimento in termini di salute che per ciò che riguarda semplici ma indispensabili supporti logistici, dagli spostamenti e il trasporto condiviso per visite mediche all’aiuto domiciliare.

Un fare, quello di NonSiamoSoli Onlus, perché 'nessuno si senta lasciato solo', poiché dettato dalla partecipazione emotiva e dalla consapevolezza di un particolare e difficile momento che può capitare nella vita.

La partecipazione al Corso è Gratuita ed è destinata a:

- Volontari con patente B o superiori
- Attività di sportello e accoglienza
- Supporto telefonico
- Tecniche di comunicazione.

Gli incontri saranno tenuti dallo Psicologo Psicoterapeuta, Dottor Carlo Trecarichi e si svolgeranno nei giorni:

Sabato 9 Maggio
Sabato 23 Maggio
Sabato 6 Giugno
Sabato 20 Giugno

dalle ore 14 fino alle ore 19, presso la sede di NonSiamoSoli sita in Piazza Cassini 12 a Sanremo.

Per iscrizioni e informazioni: tel 331.3966077, info@nonsiamosoli.it

Silva Bos
Il progetto è stato finanziato dal Centro per i Servizi al Volontariato della Provincia di Imperia.






Essere SOLE e LUNA:
l’Ass. di volontariato oncologico NonSiamoSoli si racconta a Vallebona



In occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA, la storia e le attività dell’Associazione di Volontariato Oncologico NONSIAMOSOLI Onlus saranno protagoniste in “Essere LUNA e SOLE: le energie del mondo”, l’evento che si terrà domenica 8 Marzo dalle ore 17 fino alle ore 19 presso la Sala Comunale di Vallebona. Alla presentazione di quanto finora svolto a gratuito e prezioso beneficio della collettività, sarà presente la Dottoressa Raffaella Rognoni, stimata Coaching Emotion e Presidente Donne Impresa di Confartigianato Liguria, che nel 2006, in un incontro presso la Banca del Tempo di Sanremo per presentarsi come Consigliera supplente di parità del Ministero delle Pari Opportunità della Provincia di Imperia, conobbe l'attuale Presidentessa di NonSiamoSoli, Tiziana Guatta. Una circostanza probabilmente segnata nel destino e che oggi si fa percorso comune per gli altri.Durante la manifestazione, l’attrice Anna Blangetti leggerà alcune poesie scritte da Tiziana Guatta e sarà proiettato il cortometraggio "Anch'io" dei registi Di Gerlando dell'Associazione Sanremo Cinema.Anche grazie al momento “E la luna bussò”, non sarà certo un pomeriggio noioso ma, al contrario, si rivelerà uno scambio di "narrazioni...al femminile" che proseguiranno in altri sette incontri tutti da scoprire.L’Associazione NonSiamoSoli onlus tiene a ringraziare “di vero cuore la Sindaca Roberta Guglielmi e il suo staff Rita Panetta, Ingrid Marchot ed Elisa Curreddu che permetteranno di raccontarci e scoprire ogni giorno che si può continuare a vivere anche dopo aver incontrato la malattia del cancro al seno”.


Ciò che muove l’associazione è puro volontariato e spirito sociale, tanto che la stessa attività e gli eventi organizzati sono possibili grazie alle donazioni del 5 per Mille delle dichiarazioni dei redditi devolute all'Associazione di Volontariato Oncologico NonSiamoSoli onlus C.F. 90071280086.


Grazie ai fondi raccolti in questi ultimi mesi siamo in grado di organizzare una

 Giornata di Educazione alla Prevenzione Oncologica Senologica straordinaria
 che si terrà

Sabato 7 Marzo 2015 dalle ore 9,00 alle ore 14,00

presso lo studio Zacchè in via Romana 40 a Bordighera

Avremo così la possibilità di soddisfare almeno una parte delle richieste che non sono state soddisfatte nella scorsa giornata di Novembre 2014 per le tantissime richieste pervenute.




 

 


 

donazioni e

5 per mille

Iscriviti alla nostra mailing list

basta cliccare sul fiore, si aprirà, sul tuo PC il programma che utilizzi per la posta elettronica, non devi far altro che selezionare "invio" senza aggiungere né testo né oggetto.

Riceverai le notizie sulle nostre attività

Clicca qui per scaricare il nostro depliant (pdf)

web

www.nonsiamosoli.it