Associazione di Volontariato Oncologico

NonSiamoSoli onlus

C.F. 90071280086

Iscrizione al Registro Regionale

delle Organizzazioni di Volontariato

SN-IM-002-2009

   

Home
attivita'
carta dei servizi
convenzioni
info utili
viaggi
donazioni
storia
contatti
download
audio e video
link 

NonSiamoSoli onlus fa parte della Consulta delle Associazioni di Volontariato e Tutela del diritto di salute dell'ASL1 Imperiese

 

NonSiamoSoli onlus aderisce alla F.A.V.O. Federazione Italiana delle

Associazioni di Volontariato in Oncologia

 

 

Visita il nostro profilo su Facebook




NonSiamoSoli partecipa all'evento:

Il 13 dicembre 2017, FAVO DONNA e Istituto Tumori di Bari organizzano un confronto interassociativo sulle problematiche femminili in oncologia presso la sala riunioni dell'Istituto stesso. Inoltre, il 12 dicembre, alle ore 16.00 presso la sede di FAVO Puglia (V.le Orazio Flacco 24 - Bari), è previsto un laboratorio di esperienze e di idee a confronto dedicato alle associazioni aderenti a FAVO DONNA.
 
FAVO DONNA persegue l’obiettivo di assicurare la migliore qualità di vita alle donne colpite direttamente o indirettamente dal cancro, attraverso iniziative concrete ed efficaci di promozione e attuazione della tutela dei diritti, focalizzandosi su tematiche di carattere trasversale a tutti i tipi di tumore: dalla prevenzione alla medicina di genere, dal benessere psicologico e sessuale alla nutrizione in tutte le fasi del percorso di cura, dalla tutela del desiderio di maternità dopo il cancro alla cura dell'immagine corporea, dall'equo riconoscimento della disabilità oncologica nel rispetto della persona al diritto alla riabilitazione come parte integrante delle cure, dalla tutela del lavoro per lavoratrici malate o caregiver al diritto alle cure palliative ed alla terapia del dolore. FAVO DONNA per raggiungere questi obiettivi avverte la necessità di interagire con le “Reti Oncologiche Regionali”, gli “Istituti Tumori”, le Associazioni ed i movimenti femminili, al fine di istituire un “Comitato Interassociativo con le Donne e per le Donne”, che sviluppi argomenti e proposte innovative.
Programma dell'evento pdf
fonte: www.favo.it



Invito Breast Unit ASL1

Siamo stati invitati all'inaugurazione della Breast Unit, all'Ospedale  Borea di Sanremo.

Felici di esserci stati e disponibili a collaborare ed a portare la nostra esperienza decennale a favore delle donne più in difficoltà.


link all'articolo di Riviera 24





Riportiamo Buone Notizie da - 04 dicembre 2017

"'L'inclusione del mondo del lavoro del paziente oncologico è possibile solo se questo concetto di solidarietà viene "seminato" tra le persone "normali"" - afferma la dott.ssa Noemi Angelini

Sanremo. Si riporta una lettera, scritta come testimonianza da una persona associata all’Associazione di Volontariato Oncologico “NonSiamoSoli” onlus di Sanremo, della quale la dott.ssa Noemi Angelini ne è vicepresidente.

“Mi piace sottolineare che le belle azioni dei datori di lavoro, in un momento così delicato della vita di una donna, possono spalancare un’importante finestra di speranza nel futuro. Se il datore di lavoro della nostra associata ha trovato un modo per non lasciarla sola, allora è una concreta possibilità di aiutare anche altre donne che stanno attraversando lo stesso percorso. L’inclusione del mondo del lavoro del paziente oncologico è possibile solo se questo concetto di solidarietà viene “seminato” tra le persone “normali”, dal cuore di persone che condividono, comprendono, ascoltano e sorreggono concretamente le donne durante e dopo la malattia” – afferma la dott.ssa Noemi Angelini, psicologa e vicepresidente dell’Associazione di Volontariato Oncologico “NonSiamoSoli” onlus di Sanremo.

La lettera: “Mi chiamo S., ho 41 anni, un bimbo di 7 e un marito. Da sempre faccio la parrucchiera.
A marzo di quest’anno dopo alcuni accertamenti mi hanno diagnosticato un cancro al colon. Come si dice un fulmine a ciel sereno!!
Giovane, un bimbo da crescere, il lavoro, la famiglia, gli amici…una vita! Subito mi sono sentita persa! Mi sono detta: “e ora?”. Ora approfondiamo vediamo cosa devo fare. Vari esami per vedere, per capire… OPERAZIONE! OK OPERIAMO, per forza! Dovevo per forza farmi operare. Una settimana di ospedale, flebo su flebo, le visite del dott. Amato, il chirurgo che mi ha operata al quale sarò grata per tutta la vita, le infermiere, tutte carine…la convalescenza a casa, il referto della biopsia…e quello che avrei tanto voluto evitare! CHEMIOTERAPIA.
Ok mi sono detta, facciamo anche questa, per forza! A un mese dall’intervento primo ciclo di chemioterapia (8 in tutto da fare).
Sono crollata! Quel giorno mi sono sentita per la prima volta MALATA. Ho realizzato che ero, sono, una malata oncologica. IO!!! Disperazione, paura, un misto di emozioni difficili da spiegare, da contenere. Non ce la faccio ad affrontare anche questo, è troppo per me, non ce la faccio! Mi ripetevo questa frase a ruota.
Chi c’era vicino a me? La famiglia, i miei amici, pochi, e una persona, una persona che poteva tranquillamente lasciarmi in balia delle onde, che poteva fregarsene e andare avanti per la sua strada senza curarsi di me. D’altra parte mi conosceva da poco tempo, non avevamo un passato condiviso, non c’eravamo neanche mai viste fino a un anno e mezzo prima.
Lei è stata la prima persone, oltre a mio marito, quella che mi ha abbracciata dopo la triste sentenza, quella dove io sono voluta andare subito dopo la notizia, quella che mi ha consolata e mi ha detto: “andrà tutto bene”, mentre io mi sentivo il mondo crollare addosso, quella persona che è venuta quasi tutti i giorni a trovarmi durante il mio ricovero, quella persona che mi mandava messaggi tutti i giorni per tirarmi su, per spronarmi, per non farmi mollare, quella persona che non mi ha mai lasciata sola. Quella persona che nonostante tutto, mi ha voluto con se…quella persona si chiama P., la mia titolare.
Lei che purtroppo sapeva cosa stavo passando, è da prendere come esempio, perché un malato oncologico spesso e volentieri viene lasciato al proprio destino dal proprio datore di lavoro, vuoi perché chi è malato spesso per seguire le terapie deve assentarsi dal lavoro, vuoi perché dopo la terapia non sta bene e allora non può andare al lavoro perché non ce la fa fisicamente.
Lei non mi ha mai lasciata, c’è sempre stata, non mi ha mai fatta sentire inutile, è stata un’amica con la A maiuscola.
E allora oggi dico a voi titolari, datori di lavoro, non lasciate i vostri dipendenti malati soli! Fateli sentire utili, fate sentire loro che non devono essere emarginati perché sono malati, fategli sentire la VITA!
Con me tutto questo è stato fatto da P.! Non finirò mai di ringraziarla, le sarò grata tutta la vita per non avermi lasciata SOLA!
Grazie P.”.



Ricordati di devolvere il 5 per 1000 della tua dichiarazione dei redditi alla nostra

Associazione, il nostro codice fiscale è 90071280086



L'unione fa la forza:  Clicca qui per un simpatico video!








Ricordiamo a tutti i vecchi soci che da gennaio sarà possibile rinnovare la quota associativa per il 2018 effettuando un bonifico bancario all' IBAN: IT26Q0843922700000100102295 Per chi desiderasse diventare nuovo socio è necessario recarsi in sede il mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17 muniti di carta d'identità e codice fiscale.

Il costo della tessera è di € 30 per i soci ordinari e di € 50 per i soci sostenitori.


L'associazione NonSiamoSoli Onlus  si occupa principalmente di donne che vivono o hanno vissuto l’esperienza del tumore al seno.

E' nata dall'esigenza di condividere, in un primo tempo, i viaggi in ospedale, successivamente anche i problemi, le soluzioni, le esperienze e tutto cio' che una persona malata ed i suoi familiari sono costretti ad affrontare.

Il gruppo si e' pian piano allargato e da marzo 2007 si e' finalmente costituito in Associazione di Volontariato.

E' sempre disponibile la possibilità di comunicarci i tuoi viaggi verso gli Ospedali, inviaci una mail a e noi verificheremo quando qualcuna di noi si reca in ospedale e offre uno o più posti in macchina oppure cerca un passaggio. Indica il giorno, l'ora, la destinazione, se offri o chiedi un passaggio, e un recapito telefonico a cui essere contattati.

Siamo raggiungibili anche telefonicamente al numero 331.3966077 chiamateci oppure inviateci un sms, sarete ricontattati al più presto.

 


 

donazioni e

5 per mille

Iscriviti alla nostra mailing list

basta cliccare sul fiore, si aprirà, sul tuo PC il programma che utilizzi per la posta elettronica, non devi far altro che selezionare "invio" senza aggiungere né testo né oggetto.

Riceverai le notizie sulle nostre attività

Clicca qui per scaricare il nostro depliant (pdf)

web

www.nonsiamosoli.it